FPI – FONDI PARTITETICI INTERPROFESSIONALI

logo_fpi_big

 

I Fondi Paritetici Interprofessionali (FPI)  nazionali per la formazione continua sono organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni di rappresentanza delle Parti Sociali attraverso specifici Accordi Interconfederali stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori maggiormente rappresentative sul piano nazionale.

Esistono Fondi Paritetici Interprofessionali per ciascuno dei settori economici dell’industria, dell´agricoltura, del terziario e dell´artigianato; inoltre gli Accordi Interconfederali prevedono l´istituzione di Fondi anche per settori diversi.

Tutto nasce grazie alla legge 388 del 2000, che consente alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS (il cosiddetto “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”) alla formazione dei propri dipendenti. I datori di lavoro potranno infatti chiedere all’INPS di trasferire il contributo ad uno dei Fondi Paritetici Interprofessionali, che provvederà a finanziare le attività formative per i lavoratori delle imprese aderenti.

Tra i Fondi fino ad oggi costituiti e autorizzati ricordiamo:

  • FAPI: Fondo per la formazione PMI, ha l’obiettivo di calibrare la formazione continua sulla base delle esigenze specifiche e delle realtà produttive e locali.
  • FOR.TE: Fondo per la formazione continua del terziario,nei settori: commercio, logistica, finanziario-creditizio
  • FON.TER: Fondo per la formazione continua dei lavoratori dipendenti nelle imprese del settore terziario: turismo e distribuzione di servizi
  • FONDIR: Fondo per la formazione continua dei dirigenti del settore terziario
  • FONDO DIRIGENTI PMI: Fondo per la formazione professionale continua dei dirigenti delle piccole e medie imprese industriali, ha lo scopo di sviluppare la cultura manageriale per migliorare la competitività del sistema industriale attraverso l’innovazione tecnologica tenendo conto della complessità sociale e della concorrenza
  • FONDIMPRESA: formazione continua per tutti i settori produttivi di qualunque dimensione (il 47% dei fondi stanziati)
  • FONDARTIGIANATO: fondo per la formazione continua nelle imprese artigiane, ha lo scopo di favorire lo sviluppo delle pratiche formative che qualificano ulteriormente il lavoro dell’artigianato delle piccole e medie imprese
  • FON.COOP: Fondo per la formazione continua nelle imprese cooperative, si occupa di coniugare: crescita imprenditoriale, gestione democratica, equità distributiva, sviluppo delle persone che in essa lavorano
  • FONDO DIRIGENTI: Fondirigenti di Giuseppe Talierco (fondo per la formazione continua alla dirigenza nelle imprese industriali), si impegna a promuovere la cultura d’impresa attraverso iniziative di ricerca, seminari, convegni e approfondimenti rivolti alla valorizzazione della formazione manageriale, come elemento determinante per il successo di un’azienda.

 

I F.P.I. finanziano piani formativi aziendali, settoriali e territoriali, che le imprese in forma singola o associata potranno realizzare per i propri dipendenti. Oltre a finanziare, in tutto o in parte, i piani formativi , con le modifiche introdotte dall’art. 48 della legge 289/02, i F.P.I potranno finanziare anche piani formativi individuali, ed anche attività propedeutiche o connesse alle iniziative formative.

Risorse Italia S.r.l. offre a tutte le Aziende interessate ai F.P.I la possibilità di ricevere una preziosa consulenza. Obiettivo è creare una partnership vincente che permetta alla Società che ambisce a sviluppare formazione per i propri dipendenti.

Il nucleo tecnico di Risorse Italia S.r.l. garantisce la progettazione , la presentazione e la rendicontazione del piano formativo; mentre la divisione didattica offre l’opportunità di sviluppare nel migliore dei modi le ore di docenza.

Contattateci per ulteriori informazioni, senza nessun impegno; saremo a Vs. disposizione per ogni esigenza!